Termini Sanscriti

A

ābhāsa = splendore, riflesso, apparenza
abhibhāva = scomparsa
abhijnā = ricordo
abhimāna = egoismo, autoconsapevolezza
abhinivesha = sete di esistenza, uno dei cinque klesha
abhyāsa = pratica, azione, tecnica
achala = immobile, immutabile
ācharya = istruttore, maestro
acit = non coscienza
ādhāra = sostegno, supporto
adhikāra = idoneità
adhikāri = colui che è qualificato
adhisthāna = sostrato, base, fondamento
adhyāropa = sovrapposizione, causa di conoscenza erronea
adhyātmika = relativo allo spirito, al Sé supremo
advaita = non dualità, agg. unico, senza secondo
advaya = unità assoluta
āgama = lett. “ciò che è stato tramandato”, testi dello shivaismo
agni = fuoco, nome del dio del fuoco
aham = io sono
ahambhāva = consapevolezza dell’ego
ahamkāra = il senso dell’io
ahimsā = non violenza, uno degli yama riportati negli Yoga Sūtra
ajāpa = non mormorato, in riferimento alla recitazione di mantra
ajāpajāpa = ripetizione spontanea mentale di un mantra
ajna chakra = chakra situato all’altezza dello spazio tra le sopracciglia, corrisponde al terzo occhio, “centro del comando”
ajñana = nescienza, ignoranza
akarmani karma = azione nell’inazione
ākāsha = etere, lett. “ciò che penetra ovunque”, spazio
amrita = ambrosia, quintessenza, nettare
anāhata chakra = chakra simbolicamente situato all’altezza del cuore, lett. “il non percosso”
anāhata nāda = suono sottile interiore
ānanda = beatitudine, una delle tre qualità del Brahman Saguna
ānandamayakosha = involucro fatto di beatitudine, involucro, germe
ananta = senza fine
anattā = il non-Sé, termine della dottrina buddhista dell’impermanenza
ānga = membra, elemento costitutivo, i gradini del percorso indicato da Patañjali
angula = unità di misura, corrisponde a circa 2 cm
animan = capacità di divenire piccolo come un atomo (siddhi)
anjali = gesto di omaggio in cui si congiungono le mani e si portano verso la fronte
anna = cibo
annamayakosha = involucro fatto di cibo
antar = interiore
antarakarana = il senso della propria interiorità
antar-dhauti = pulizia interna
anu = atomo
anubhāva = esperienza diretta, realizzazione
anuloma viloma = lett. “normale-inverso”, forma di prānāyāma
anusvara = punto che indica nasalizzazione del suono
ap = acqua, uno dei cinque elementi
apāna = il soffio discendente, il prana preposto all’eliminazione, alle funzioni escretorie
aparigraha = il non accumulare, rinuncia a ciò che non è necessario
āpas = le acque primordiali
apsarā = fanciulle celesti che accompagnano l’anima degli eroi morti; ninfe che
seducono gli asceti
ardhamatsyendrāsana = posizione di torsione
ardhanari = androgino
ardhanarishvara = Dio mezzo uomo e mezzo donna
arhat = puro, degno, l’Uomo Perfetto
Arjuna = nome dell’eroe della Bhagavad Gita, discepolo di Krishna
āropa = attribuzione errata, scambiare una cosa per un’altra
artha = acquisizione di benessere materiale, uno dei quattro fini della vita
arurukshu = colui che ha cominciato a scalare le vette dello yoga
arya = nobile
āsana = posizione yoga, letteralmente “stare seduto”
asamprajñāta samādhi = samādhi privo di ogni processo mentale
āshram = luogo dove si riuniscono i discepoli sotto la guida di un guru
āshrama = eremo; stadio della vita
asmita = senso dell’io, egoismo; uno dei klesha
asparsha = senza contatto, senza sostegno
astānga yoga = lo yoga delle otto membra, codificato da Patañjali negli Yoga Sūtra
asteya = non sottrarre, non appropriarsi indebitamente
asura = demoni, spiriti delle tenebre
asvini mudrā = gesto della giumenta
atattva = dissoluzione
Atharva Veda = uno dei quattro testi sacri tradizionali dell’induismo, trattato di medicina e formule magiche
ātman = il Sé, lo spirito, l’essenza eterna dell’essere umano
AUM = suono primordiale che dà origine alla manifestazione
avasthā = stato, condizione
avatāra = discesa, manifestazione in forma umana del dio Vishnu per preservare l’ordine del mondo
avidyā = ignoranza, nescienza
avyakta = stato di equilibrio, l’indifferenziato, prakriti prima della manifestazione
Āyurveda = medicina tradizionale indiana, la scienza della lunga vita
āyus = longevità

B

baddha = āsana da eseguire in stiramento
bāla = fanciullo
bana linga = linga situato nell’anāhata chakra
bandha = legatura, chiusura, tecnica che prevede la contrazione di determinati muscoli; utilizzati in particolare nel prānāyāma
basti = una delle azioni di purificazione (shat karman), tecnica di pulizia dell’intestino
Bhagavad Gitā = il Canto del Beato, contenuto nel Mahābhārata, costituisce un testo fondamentale per lo yoga
bhajana = inno, canto di lode
bhakti = devozione
bhakti yoga = yoga della devozione (al dio Vishnu)
bhala = indica il sole
bhastrika = mantice, un tipo di prānāyama
bhāva = divenire, esistenza fenomenica; devozione
bhoga = piacere, godimento
bhramari = un tipo di prānāyāma, prānāyāma dell’ape, si produce nell’espirazione un suono ronzante
bhrumadhya = spazio tra le sopracciglia
bhujangāsana = la posizione del cobra
bhujangini = serpente femmina, sinonimo di Kundalini
bhūmi = livello, piano
bhūr = la terra
bhūta = elemento
bhūta shuddhi = purificazione degli elementi, tecnica del kriya yoga
bhuvar = atmosfera
bīja = seme; il bīja mantra è costituito da una sola sillaba, il bīja samādhi è il samādhi con seme (savitarka, nirvitarka, savicāra samādhi)
bindu = punto, goccia di sperma
Brahmā = il dio creatore, una delle tre divinità della trimūrti
bramacharya = castità, continenza sessuale, uno dei cinque yama dell’astānga yoga
brahmadvara = la porta di Brahman, l’ingresso nella sushumna nadi
brahma granthi = nodo di Brahma, collegato con il mūlādhāra chakra
Brahman = Assoluto, l’Uno, il Principio, Causa prima
brāhmana = la casta più elevata, quella sacerdotale; testi di esegesi liturgica
brahmanādi = nadi contenuta in sushumna
brahmāndha = uovo cosmico
Brahman nirguna = Brahman senza attributi
Brahman saguna = Brahman con attributi (ānanda, sat, cit)
brahma-randhra = il foro di Brahman, nella parte superiore della testa
Brahma Sūtra = aforismi di Brahma attribuiti a Badarayana, testo di riferimento per il Vedanta
buddhi = intelletto cosmico, intelligenza
buddhendriya = le funzioni della percezione

C

chaitanya = coscienza
chakra = cerchio, ruota, indica uno stato di coscienza
chakra pūjā = rituale tantrico
chakravartin = il sovrano del mondo, colui che fa girare la ruota
chakshus = gli occhi, la vista
chandala = intoccabile, fuori casta
chandra = luna
chandraloka = il mondo lunare
charyā = stretta osservanza
chaturtha = quarto, indica uno stato di coscienza trascendente
chaturvarna = i quattro ordini sociali (sacerdoti, guerrieri, commercianti, operai)
chela = discepolo
chetanā = coscienza, comprensione
cidākāsha = spazio della coscienza
chintā = pensiero, riflessione
cit = coscienza, una delle qualità del Brahman Saguna
citrini = nādi o canale sottile contenuto in sushumna
citta = facoltà intellettive umane
citta nirodha = controllo della mente
cittanirvritti = assenza di modificazioni della sostanza mentale
cittavritti = stati di coscienza, modificazioni della mente

D

dakshina mārga = la via della mano destra del tantrismo
damaru = tamburo di Shiva
danda = bastone, asse
dānta = denti, danta dhauti è la pulizia dei denti
darshana = visione, dottrina, sistema filosofico
darshin = veggente, colui che vede
dayā = compassione, carità
deha = corpo
desha = regione, luogo
deva = divinità, dei, lett. “i celesti”
devadatta = uno dei vāyu minori, determina lo sbadiglio (upaprāna)
devata = divinità
devayāna = la via degli dei
devī = divinità femminile
dhananjaya = upaprāna che riempie il corpo e lo fa ingrassare
dhanurāsana = la posizione dell’arco
dhanus = arco
dhāranā = concentrazione, fissazione del pensiero
dhārani = formula magica, sostegno della concentrazione
dharma = legge, rispetto delle leggi cosmiche, ordine, fondamento
dhātu = tessuto del corpo umano
dhauti = pulizia, purificazione (shat karman)
dhrti = perseveranza, fermezza
dhyāna = meditazione
dikshā = iniziazione
dombi = lavandaia
dosha = principi costitutivi, lett. “ciò che è difettoso”; sono vāta, pitta, kapha
drishti = visione
duhkha = sofferenza, dolore
Durga = figlia di Himālaya e sposa di Shiva
dvaita = duale, dualità
dvāpara yuga = l’età del bronzo, terza fase di un ciclo cosmico
dvesha = avversione, repulsione, uno dei cinque klesha

E

eka = uno
ekāgratā = focalizzazione su un solo elemento, fissazione in un sol punto
ekāgravastha = stato di concentrazione
ekendriya vairāgya = non attaccamento derivante dal controllo dei sensi
ekibhāva = unificazione del molteplice

G

gandha = olfatto
Ganesha = figlio di Shiva e Parvati, dio della saggezza, invocato quando si intraprende un’impresa. Ha la testa di elefante
Gangā = lett. “dal rapido corso”, fiume sacro, Gange
Garuda = uccello, veicolo di Vishnu
Gāyatri = celebre verso del Rig Veda, mantra sacro
ghata = anfora
ghathasta yoga = sinonimo di hatha yoga, yoga del corpo
ghatavastha = stadio dell’unificazione
ghati = misura di tempo (circa 24 minuti)
Gheranda Samhitā = uno dei principali testi di riferimento per l’hatha yoga, lett. “Raccolta di Gheranda”
ghi = burro chiarificato
gomukhāsana = posizione del muso di vacca
gopi = pastorelle adoratrici di Krishna
Gorakhnatha o Goraksha = è ritenuto il codificatore dell’hatha yoga; fondatore
dell’ordine dei Kamphata yogi
granthi = nodo, vincolo
grdhara = upaprāna che presiede allo starnuto
guna = qualità, caratteristica. I guna del Brahman Saguna sono ānanda, sat, cit, quelli di prakriti sono sattva, rajas, tamas
gupta = nascosto, segreto, preservato
guru = guida spirituale, maestro
guru = pesante, gravoso, importante
Gurudeva = titolo onorifico, Maestro spirituale
gurukula = il luogo dove il guru abita con i discepoli
guruparamparā = la trasmissione della dottrina

H

Hakini = divinità femminile collegata all’ajña chakra
ham = bīja mantra del chakra vishuddhi. Mantra associato all’espirazione assieme al suono sa pronunciato nell’inspiro, insieme formano la parola hamsa
hamsa = oca selvatica, cigno. Spesso simbolo dell’anima
hari = seducente, bello
hatha yoga = lo yoga dello sforzo, lo yoga dell’unione del sole (spirito) e della luna (mente)
Hatha Yoga Pradipikā = la Lucerna dello Hatha Yoga, uno dei principali testi di riferimento per lo hatha yoga attribuito a Svatmarama
hathayogin = colui che pratica l’hatha yoga
Himālaya = la dimora delle nevi, catena montuosa considerata dimora degli dei
himsā = violenza, crudeltà
hinayāna = lett. “piccolo veicolo”, una delle correnti del buddhismo
hindi = lingua derivata dal sanscrito, parlata nella valle del Gange
hiranyagarbha = germe d’oro, uovo cosmico
hird, hrdaya = cuore
hird dhauti = pulizia del torace
homa = offerta rituale
hri = pudore, vergogna
hum = bīja mantra

I

idā = nadi, canale sottile associato alla luna; la via del latte; il canale femminile
Idam = Questo
Indra = il Potente, il capo degli dei vedici, signore della folgore, dio del temporale
indriya = funzioni, facoltà, poteri; jañendriya = facoltà cognitive, karmendriya = facoltà d’azione
istha devata = la divinità preferita, il dio personale
Ishvara = il “Signore”, il demiurgo, il dio personale
ishvarapranidhāna = dedizione a Dio, abbandono al Signore, uno dei cinque niyama
itara linga = linga che si trova nell’ajña chakra

J

jāgaritasthāna = stato di veglia
jāgrat = veglia, attenzione
Jaimini = codificatore del darshana Pūrva Mimānsā
jala = acqua; jala neti è la pulizia con acqua; jala tattva = elemento acqua
jalandhara bandha = contrazione del reticolo, chiusura della gola usata nel
prānāyāma
jana = essere vivente
janaloka = il mondo degli uomini
janārdana = colui che eleva l’umanità
janusirshāsana = la posizione della testa sul ginocchio
japa = ripetizione di un mantra, mormorare un mantra
jati = nascita, forma di esistenza fissata dalla nascita nel sistema delle caste
jihva = lingua
jīva = essere vivente, anima individuata
jīvaloka = il mondo degli esseri viventi
jīvanmukta = liberato in vita
jīvātman = spirito incarnato, anima individuale
jñāna = conoscenza
jñāna mārga = la via della conoscenza
jñāna mudrā = gesto della conoscenza
jñāna yoga = yoga della conoscenza
jñānendriya = le facoltà di conoscenza
jyoti = luce interiore
jyotirmaya = luminoso

K

Kailāsa = vetta dell’Himālaya, montagna sacra dell’induismo, residenza di Shiva e Shakti
kaivalya = isolamento, distacco totale
Kaivalya Pāda = il quarto capitolo degli Yoga Sūtra
kaki mudrā = mudrā del corvo femmina, con la bocca atteggiata a becco di corvo si inspira lentamente l’aria
Kakini = divinità collegata all’anāhata chakra
kāla = tempo
kālachakra = la ruota del tempo, ciclo
kalasha = anfora (tantrismo), archetipo della femminilità
kali yuga = età del ferro, età della menzogna, una delle quattro età di un ciclo cosmico, età di decadenza
kalpa = ciclo di manifestazione suddiviso in 14 manvantara
kalpanā = illusione, invenzione immaginativa
kāma = desiderio; la divinità dell’amore; soffio che risiede in mūlādhāra chakra
Kāmadeva = il dio dell’amore
kamala = fiore di loto
kamarūpa = triangolo simbolo della Shakti in mūlādhāra chakra
Kanāda = il codificatore del darshana Vaisheshika
kanda = bulbo da cui scaturiscono le nādi
kānda = capitolo, sezione
kapala = cranio, testa
kapalabhati – lett. “lucidatura del cranio”, uno degli shat karman
kapha = uno dei tre dosha; il principio della coesione, della stabilità, della struttura
Kapila = saggio cui è attribuito il darshana Sāmkhya, vissuto nel VI secolo a.C.
kārana = causa, origine, strumento
kārana sharira = stato causale
kārikā = strofa
karma = azione, atto, dovere; risultato degli atti compiuti in esistenze precedenti; in origine azione sacrificale
karmani akarma = inazione nell’azione, agire senza attaccamento ai frutti dell’azione
karma yoga = yoga dell’azione disinteressata
karmendriya = le facoltà d’azione
karnapidāsana = āsana della pressione sulle orecchie
kaula = seguace della scuola tantrica Kula della mano sinistra
kāya = corpo
kevala = isolato, una forma di kumbhaka
khechari mudrā = mudrā del “librarsi nel cielo”; si spinge la lingua ripiegata all’indietro verso la base del palato e lo sguardo verso lo spazio tra le sopracciglia
kirtana = canto devozionale
klesha = velo, modalità che interferisce con gli stati di coscienza, contaminazione, afflizione (secondo Patañjali sono: avidyā, asmita, rāga, dvesha, abhinivesha)
kosha = involucro, guaina
krama = successione, gradualità
Krishna = ottava incarnazione di Vishnu, una delle divinità più popolari, compare nella Bhagavad Gitā
kriya = azione interna
kriya yoga = lo yoga dell’azione purificatrice
krkara = soffio che determina lo starnuto
krtayuga = l’età dell’oro
krukala = forma di prāna che attiva la fame e la sete
kshatriya = la seconda casta, quella dei guerrieri e dei legislatori
kshepa = movimento, eccitazione
kshetram = proiezione dei chakra, riflesso; campo, luogo, regione
kshudra = piccolo
kukkutāsana = posizione del gallo
kula = famiglia, lignaggio, il guru con i suoi seguaci
kumbha = anfora rituale, brocca, vaso
kumbhaka = sospensione del respiro nel prānāyāma
Kundalini = forza vitale rappresentata come un serpente arrotolato in tre spire e mezza alla base della colonna
kūrma = upaprāna che presiede al battito delle palpebre
kurmāsana = posizione della tartaruga
kurukshetra = il campo di battaglia, il luogo dell’esperienza

L

laghima = leggerezza, assenza di peso (siddhi)
Lakini = divinità femminile collegata con il manipura chakra
lalana chakra = chakra situato nella volta del palato da cui scende amrita
lam = bija mantra legato al mūlādhāra chakra
lanana = lingua
lata = partecipante al rituale tantrico
lauliki = scuotimento dello stomaco, sinonimo di nauli
laya = dissoluzione
laya yoga = yoga della dissoluzione
lilā = gioco divino, quello che dà luogo alla manifestazione
linga(m) = organo genitale maschile, fallo, simbolo di Shiva; lett. “segno”
linga sharira = stato sottile
loka = mondo, sfera, dimensione. I tre mondi (triloka) normalmente citati sono: svarga o superiore, prithivi o intermedio, pātāla o inferiore
lotha = specie di teiera utilizzata per la pulizia con acqua del naso

M

madhyama = medio
madya = vino utilizzato nella pratica tantrica delle cinque M
mahā = grande
mahā bandha = la grande contrazione, è un mudrā
Mahābhārata = antico poema epico, che contiene la Bhagavad Gitā
mahābhūta = macroelemento, la matrice degli elementi grossolani. Sono: akasha, vāyu, tapas, apas, prithivi
mahādeva = la grande divinità
mahādevi = la Shakti, la grande Dea
mahārishi = grande saggio
mahat = l’immenso, primo livello di manifestazione di prakriti
mahātma = la grande anima, chi ha raggiunto la perfezione spirituale
mahāyāna = il Grande Veicolo, una delle correnti del buddhismo
mahima = potere di diventare immensamente grandi (siddhi)
maithuna = unione sessuale rituale
makara = la lettera m; i cinque makara o rituale delle 5 M
makarāsana = la posizione del coccodrillo
mala = impurezze
mālā = ghirlanda, rosario
malāsana = la posizione della rana; anche mandukāsana
mamsa = carne, una delle 5 M
manana = meditazione sul significato dei testi sacri
manas = mente
mandala = cerchio magico, rappresentazione simbolica cosmica; regione
Māndūkya Upanishad = una delle principali upanishad, spiega il significato dell’OM
mani = pietra preziosa, gemma
manipura chakra = chakra che si situa a livello dell’ombelico; lett. “città del gioiello”
manolaya = dissoluzione della mente, fusione con cit
manomayakosha = involucro fatto di mente, guaina mentale
mantra = sillaba magica, sacra, formula sacra, il mantra supremo è l’OM
mantra yoga = forma di yoga che cerca la liberazione mediante la recita di mantra
Manu = il primo uomo, a lui sono attribuite le leggi che regolano il vivere sociale; il prototipo dell’uomo
manvantara = ciclo cosmico costituito da quattro età o yuga: satya, tretā, dvāpara, kali, una delle 14 suddivisione di un kalpa
mārga = via, cammino
mati = comprensione, consapevolezza, intelligenza
mātra = unità di misura
matsya = pesce, una delle 5 M
matsyāsana = la posizione del pesce
matsyendrasana = la posizione del saggio Matsyendra; torsione
mauna = silenzio, condizione nella quale può realizzarsi lo yoga (unione)
maya = fatto di
māyā = illusione, ciò che impedisce di cogliere l’identità del tutto
mayuri mudrā = il gesto del pavone
medhra = membro virile
Meru = monte della mitologia indù, al centro del mondo, simboleggia la colonna vertebrale
Mimāmsā = lett. “Riflessione profonda”, uno dei sei darshana ortodossi, si riallaccia ai Veda, di cui accetta il ritualismo
mithyā = né vero né falso, relativamente reale
mohana = ingannevole, affascinante, ciò che incanta
moksha = liberazione, il fine ultimo dello yoga
mrtya = mortale
mrtyumjaya = colui che vince la morte
mudā = gioia, appagamento
mudrā = sigillo, gesto
mukti = liberazione
mūla = radice
mūla bandha = “contrazione della base”, uno dei tre bandha (legatura), agisce a livello del perineo
mūlādhāra chakra = il sostegno della radice, situato simbolicamente tra l’ano e i genitali
mūlaprakriti = la natura primordiale
mūla sodhana = pulizia del retto
muni = santo, asceta, eremita; colui che ha fatto voto di silenzio
murccha = un tipo di prānāyāma
mūrti = idolo, forma

N

nabhas = etere
nabhi = ombelico
nāda = suono, il suono delle nadi
nādantara = suono interiore
nādi = canale, ruscello; percorso del prāna
nādi shuddhi = purificazione delle nādi
nāga = serpente; uno dei cinque upaprāna, presiede al rutto
nāma = nome
nāmarūpa = il mondo dei nomi e delle forme, modificazioni mentali
nāmaskāra = saluto reverenziale
Nandin = lett. “il gioioso”, nome del toro veicolo di Shiva
nara = uomo, persona umana
nāraka = inferno
nāsika = naso
nāstika = colui che non riconosce l’autorità dei Veda
natarāja = il signore della danza, attributo di Shiva
natha = maestro, asceta, mago
nati = danzatrice
nauli = uno degli shat karman, le purificazioni, si attua con l’addome
neti = pulizia del naso; jala neti è la pulizia con acqua utilizzando la lotha
neti, neti = non è questo, non è quello (questo); indica l’impossibilità di definire l’Assoluto
netra = occhio
nidrā = sonno yogico
nigraha = disciplina
nija = innato, connaturato
nimitta = causalità
nirālamba = senza sostegno, riferito al samadhi
nirbīja samādhi = samādhi senza seme, senza sostegno, indica il nirvicāra samādhi
nirguna = senza qualità, senza caratteristiche
nirlipta = distacco
nirodha = controllo della mente, arresto degli stati di coscienza, dominio, controllo
nirvāna = estinzione, nel buddhismo estinzione dei desideri; coscienza dell’unicità
nirvicara samādhi = quarta tappa del samprajñāta samādhi, che trascende la ricerca discriminante
nirvikalpa samādhi = samādhi senza differenziazione tra soggetto e oggetto
nirvitarka samādhi = seconda tappa del samprajñāta samādhi
nishkāmakarma = azione senza aspettarsi i frutti
nitya = eterno, permanente
nivarana = ostacoli
nivritti = cessazione dell’impulso ad agire, a esistere come individualità
nivritti mārga = la via della rinuncia
niyama = le osservanze, secondo gruppo delle tecniche yoga di Patañjali (shauca, samtosha, tapas, svādhyāya, ishvarapranidhāna)
nyasa = sfioramento
Nyāya = uno dei sei darshana (visione) ortodossi, attribuito a Gautama; è soprattutto un sistema di logica

O

ojas = potere, energia
OM = il suono primordiale
OM TAT SAT = tutto ciò che è, la Suprema Verità

P

pāda = piede; capitolo, sezione
padma = loto, sinonimo di chakra
padmāsana = la posizione del loto
pali = lett. “linea o testo canonico”, lingua dell’India
pancha = cinque
panchaprāna = i cinque prāna: prāna, apāna, samāna, vyāna, udāna
pāndit = studioso delle sacre Scritture; erudito, sapiente
pāpa = peccato, colpa, errore
parakiya = amore adulterino
param = al di là, supremo
paramātman = il Sé supremo
paramparā = al di là dell’aldilà, la catena dei Maestri nella trasmissione della dottrina
parangachetanā = coscienza rivolta all’esterno
parigraha = il possedere, l’accumulare
parināma = trasformazione, cambiamento da uno stato di coscienza all’altro, transizione
parvata = montagna
parvatāsana = la posizione della montagna
Pārvati = sposa di Shiva
paschima = posteriore, che sta dietro, occidentale
paschimottanāsana = la posizione dello stiramento dell’ovest (la schiena)
pashu = lett. “mandria, armento”, colui che si accontenta di soddisfare i bisogni primari
Pashupati = il Signore delle anime, appellativo di Shiva
pātāla = mondo sotterraneo
Patañjali = codificatore dello yoga negli Yoga Sūtra; propone una disciplina mentale di tipo monastico
pavanamuktāsana = la posizione del dio dei venti
pingalā = la nādi maschile, la nādi di destra, collegata con il sole, la via del sangue o dell’oro o dello sperma
pitaka = lett. “canestro”, libro sacro del buddhismo
pitr = avo, antenato, padre
pitta = uno dei tre dosha; è il principio della trasformazione
plavini = uno degli otto prānāyāma dell’hatha yoga
Prajapati = “il Signore degli esseri creati”, dio creatore, da cui il mondo procede per emanazione
prājña = conoscenza metafisica, saggezza, unità di coscienza
prajña sthana = stato di sonno profondo, uno dei quattro stati di coscienza
prākāmya = potere di esaudire tutti i propri desideri, secondo altri capacità di diventare invisibile
prakāsha = splendore
prakriti = la natura naturante; sostanza primordiale; materia; il principio agente contrapposto a Purusha, lo spirito non agente (Sāmkhya); la possibilità della manifestazione
prakruti = costituzione
pralaya = dissoluzione, fine di un ciclo cosmico
pramāna = mezzi validi di conoscenza, conoscenza nello stato di veglia
prāna = la forza vitale, la vita; soffio ascendente, associato alla funzione respiratoria
pranava = lett. “ciò che si pronuncia”, legato al termine OM
prānāyāma = secondo Patañjali è la sospensione del respiro, secondo l’hatha yoga è l’arte del ritmo, la capacità di gestire il prāna
pranidhāna = profonda devozione, offerta al Signore di tutti i propri atti
pranomayakosha = involucro fatto di prāna, guaina della forza vitale
prasāda = grazia spirituale; offerta devota; cibo consacrato
pratibhāsa = apparenza, illusione
pratyāhāra = il sottrarsi all’influenza dei sensi
pratyak = in direzione opposta, verso l’interno
prema = amore
prithivi = l’elemento terra
priya = beatitudine, fonte di gioia inesauribile
puja = offerta, culto, rito
pūraka = inspirazione
Purāna = lett. “antico”, testi di carattere enciclopedico contenenti materiale storico, mitologico, religioso
pūrna = pienezza
pūrna yoga = yoga integrale
purusha = lo spirito immobile ed eterno del Sāmkhya; persona, essere
pūrva = anteriore, iniziale
pūrva Mimānsā = lett. “prima indagine”, uno dei sei darshana ortodossi

R

rāga = attaccamento, attrazione; uno dei cinque klesha
rajas = una delle tre qualità di prakriti; è il principio del movimento, del dinamismo; secrezioni femminili, mestruo
raja yoga = yoga regale, termine più recente per indicare lo yoga di Patañjali
Rakini = divinità femminile associata allo svādhisthāna chakra
ram = bija mantra associato al manipura chakra
Rāma = nome di una divinità, avatāra di Vishnu
Rāmāyana = poema epico sulla vita di Rāma
rasa = sapore
rati = devozione, attaccamento
ratna = gemma, pietra preziosa
rechaka = espirazione
Rig Veda = uno dei quattro testi sacri dell’induismo, il più antico, raccolta di 1028 inni
rishi = saggio, lett. “colui che vede”; i sette rishi dell’antichità (Atri, Marichi, Angiras, Pulastya, Pulaha, Kratu, Vasistha), simboleggiati dalle stelle dell’Orsa Maggiore
Rudra = altro nome di Shiva, lett. “urlatore”
rudra granthi = nodo di Rudra, a livello dell’ajña chakra
rūpa = forma

S

sa = bīja mantra, che indica il suono emesso inspirando
sabīja samādhi = samādhi con seme, vi è distinzione tra soggetto e oggetto
Sadashiva = Shiva eterno
Sadguru = il vero Maestro
sādhaka = colui che percorre la via della realizzazione
sādhanā = percorso, via di autorealizzazione, adempimento
sādhu = saggio, realizzato
saguna = con qualità, con attributi
sahaja = non condizionato, spontaneo
sahasrāra padma = il loto dai mille petali, situato al di sopra del capo
sahita = accompagnato da, caratterizzato da
sakāma = con desiderio
Sakini = divinità femminile associata a vishuddha chakra
sama = stesso, uguale
samādhi = identificazione, fusione, ultima tappa del percorso yogico, rivelazione del Sé
Samādhi pāda = il primo libro degli Yoga Sūtra
samāna = uno dei cinque vāyu, una specializzazione del prāna, riguarda la funzione assimilativa, digestiva
samāpatti = conseguimenti
Sāma Veda = uno dei quattro Veda, raccolta di strofe e canti rituali
samhitā = unione, raccolta
Sāmkhya = uno dei darshana (visione, punto di vista) ortodossi, enumerazione, i numeri
sampradāya = iniziazione
samprajñāta samādhi = samādhi raggiunto sulla base di un oggetto o un’idea
samsāra = ruota delle esistenze
samskāra = semi, impressioni, tendenze derivanti da esistenze precedenti, istinti di razza, abitudini radicate
samtosha = serenità, soddisfazione, equanimità, sapersi accontentare, uno dei cinque niyama
samyama = l’insieme delle tre ultime tappe dell’astānga yoga (concentrazione, meditazione, samādhi)
sanātana = eterno, antico, primordiale, imperituro
sanchalana = rotazione
sandhya bhasha = linguaggio segreto
sankalpa = intenzione, volontà, decisione
sannyasin = asceta, lett. “che rinuncia”, colui che si dedica all’ascesi e alla rinuncia
Sarasvati = dea della parola e dell’eloquenza, sposa di Brahma
sat = una delle qualità del Brahman Saguna, Essere
sattva = una delle tre qualità di prakriti, legata alla luminosità e alla purezza
satya = veridicità
satya yuga = l’età dell’oro, prima fase di un ciclo cosmico
savicāra samādhi = samādhi in cui si penetra nell’essenza delle cose
savikalpa samādhi = samādhi in cui vi è ancora una distinzione fra soggetto e
oggetto
savitarka samādhi = samādhi in cui è ancora presente un processo di pensiero, una
valutazione della mente
shabda = suono
shaiva = relativo a Shiva
shākta = adepto della Shakti
Shakti = la potenza creatrice, l’aspetto attivo di Shiva
shalabhāsana = la posizione della locusta, della cavalletta
shambhavi mudrā = lett. “gesto che dà la felicità”, mudrā in cui si fissa lo sguardo tra gli occhi
Shankara = lett. “colui che dona ogni sorta di bene”, fausto, benevolo, epiteto di Shiva
shānti = pace, tranquillità
sharira = corpo, involucro
shāstra = testo sacro, insegnamento, trattato
shat karman = le sei azioni purificatrici, pratiche di purificazione (dhauti, basti, neti, nauli, trātaka, kapalabhati)
shauka = pulizia, purezza
shavāsana = la posizione del cadavere
shishna = pene
shītali = tipo di prānāyāma, lett. “rinfrescante”
shītkari = tipo di prānāyāma
Shiva = lett. “Il Benefico”, il dio dello yoga, una delle divinità della trimūrti, principio trasformatore
Shiva samhitā = “la collezione di Shiva”, uno dei principali trattati di hatha yoga
Shiva-Shakti = l’unione del principio maschile e del principio femminile
Shiva Sūtra = aforismi su Shiva, opera dello shivaismo Trika, attribuita a Vasugupta
Shiva svarodaya = trattato anonimo di divinazione basata sul flusso del respiro attraverso le narici
shmashana = cimitero
shodhana = purificazione
shruti = tradizione, rivelazione
shuddhi = purificazione
shūdra = gli appartenenti alla casta più bassa, servi, prestatori d’opera
shukra = sperma
shunya = vuoto
siddha = perfetto; termine che designa yogi che hanno acquisito poteri straordinari e perfezione spirituale
siddhāsana = la posizione perfetta
siddhi = poteri miracolosi che ottengono gli yogi; conseguimento, successo
simhāsana = la posizione del leone
sirshāsana = la posizione sulla testa
smriti = memoria, tradizione mediata opera della memoria e non della rivelazione diretta
so ham = io sono Quello, mantra
soma = succo di una pianta usato nelle offerte rituali, ambrosia; principale offerta nei riti vedici
spanda = vibrazione
sparsha = il tatto; uno dei tanmātra
sthana = condizione
sthira = stabile, fisso
sthirata = fermezza
sthūla = grossolano
sthūla sharira = stato grossolano
stupa = monumento buddhista con simbologia cosmica
sudhā = nettare, ambrosia
sukha = piacere, gioia
sukhāsana = la posizione dolce
sūkshma sharira = stato sottile
sūrya = sole
sūrya nādi = la nādi del sole, pingalā
sūryanamaskāra = saluto al sole
sushumnā = nādi contenuta nella colonna vertebrale lungo cui risale Kundalini risvegliata
sūtra = filo, aforisma
svādhisthāna chakra = lett. “la dimora del sé”, chakra situato sopra il pube
svādhyāya = studio, ricerca del sé, ricerca della verità, uno dei niyama
svakiya = amore coniugale
svāmi = monaco di una data confraternita, maestro
svapna = sogno
svapnasthāna = lo stato di sogno
svar = spazialità luminosa, cielo
svarūpa = la forma del sé, la natura essenziale
svastika = antico simbolo cosmico, di buon auspicio
svastikāsana = la posizione propizia
svayam = sé, se stesso
svayambhū linga = lett. “linga esistente di per sé”, associato al mūlādhāra chakra

T

taijasa = luminoso, collegato con lo stato di sogno
tālu = palato
tamas = una delle tre qualità di prakriti, principio di passività, inerzia, oscurità
tanmātra = le qualità della materia, lett. “la misura, l’estensione di qualcosa”
tantra = trama, dottrina, testo dottrinale, insieme di Scritture legate al culto della Shakti
tapas = ardore, calore, austerità, ascesi; uno dei cinque niyama
tapasya = ascesi, purificazione, austerità
tarka = ragionamento analitico, logica, speculazione
tarpana = oblazione, rito propiziatorio
Tat = Quello, l’Assoluto senza attributi
tattva = principio, categoria; nel Samkhya sono 25
tattvajñana = conoscenza della realtà
Tat vam asi = tu sei Quello, indica l’identità con l’Assoluto
tejas = fuoco, fuoco interiore, brillantezza
tirtha = luogo sacro, luogo di pellegrinaggio
titikshā = coraggio morale, pazienza, perseveranza
trātaka = fissazione dello sguardo, uno degli shat karman
tretāyuga = l’età dell’argento, seconda fase di un ciclo cosmico
tridosha = il complesso dei tre principi costitutivi (vāta, pitta, kapha)
trikona = triangolo
trimūrti = triplice aspetto, triplice manifestazione
tripitaka = lett. “Triplice Canestro”, rappresenta il canone del buddhismo
trishūla = tridente
triveni = triplice treccia, punto di confluenza di Gange, Yamunā e Sarasvatī, o delle tre nadi principali (ida, pingalā, sushumna)
turiya = il quarto stato, stato trascendente, stato di coscienza reintegrata
tvac = pelle, tatto
tvam = tu
tyāga = rinuncia suprema, distacco completo

U

udāna = uno dei soffi vitali, presiede alla fonazione, alla gestualità, alla comunicazione, alla deglutizione
uddhāra = liberazione, salvezza
uddiyana bandha = uno dei tre bandha, consiste nel risucchiare l’addome verso dentro e verso l’alto; usato nel prānāyāma
ugrāsana = la posizione terribile
ujjayi = uno dei prānāyāma dell’hatha yoga, lett. “il grido del vittorioso”
unmani = privo di pensiero, lett. “al di là della mente”
upadesha = istruzione spirituale, iniziazione
upamāna = analogia, induzione analogica
Upanishad = testi di commento ai Veda, lett. “sedere accanto”; insegnamento esoterico
upapatti = risultato, dimostrazione, verifica
upaprāna = i cinque prāna minori: rutto, battito delle palpebre, starnuto, sbadiglio e ciò che riempie il corpo facendolo ingrassare
uparati = raccoglimento interiore
upāsana = preghiera costante
upasarga = impedimento, ostacolo
ūrdhva = eretto, volto verso l’alto, superiore, all’insù
ushtrāsana = la posizione del cammello
utkatāsana = la posizione sollevata
utsāha = sforzo, perseveranza
uttana = sollevato
uttara = ultimo, ulteriore, più elevato

V

vāc = parola
vāda = dottrina, scuola di pensiero, via
vāhana = veicolo
yairāgya = rinuncia, indifferenza, ascesi, completo distacco
Vaisheshika = uno dei sei darshana (visione) ortodossi; ammette la realtà del mondo fenomenico
vaishnava = devoto a Vishnu
vaishvānara = lett. “che appartiene a tutti”, comune a tutti gli uomini; la realtà grossolana
vaishya = commerciante; appartenente alla terza casta
vajra = folgore, diamante
vajra nādi = nādi interna a sushumna
vajrāsana = la posizione della folgore o del diamante
vajroli mudrā = mudrā del tuono, si solleva il corpo facendo leva sulle braccia e si incrociano le gambe all’altezza del collo; anche tecnica di aspirazione o ritenzione dello sperma
vākya = sentenza, detto, affermazione
vam = bīija mantra collegato allo svādhisthāna chakra
vamakari = asceti tantrici della mano sinistra
vama mārga = la via della mano sinistra
vāmana = vomito
vāmana dhauti = purificazione con il vomito
vānaprastha = eremita, anacoreta
varna = colore, classe, ordine sociale, termine legato al sistema delle caste
vāsanā = ricordi subcoscienti, tendenze, istinti, impressioni mentali subconscie indotte dall’esperienza
Vasistha = nome di uno dei grandi Saggi (rishi)
vastra dhauti = pulizia effettuata inghiottendo della garza (shat karman)
vāta = soffio; uno dei tre principi costitutivi, insieme a pitta e kapha
vāyu = soffio, vento; l’elemento aria
Veda = i testi sacri dell’induismo (Rig, Sama, Yajur e Atharva Veda), conoscenza, sapere
vedanā = cognizione sensoriale, empirica
Vedānta = uno dei sei darshana (visione) ortodossi, lett. “compimento dei Veda”; considera illusorio tutto ciò che cade sotto la nostra percezione, frutto di māya, illusione
vibhāga = suddivisione
vibhūti = manifestazione, potere acquisito
Vibhūtipāda = titolo del terzo capitolo degli Yoga Sūtra, riguarda il risveglio dei poteri spirituali
vicāra = discernimento, discriminazione
videhamukti = liberazione dalla forma corporea
vidyā = conoscenza, scienza, gnosi
vigraha = forma individuale
vijñāna = intelletto puro
vijñānamayakosha = involucro fatto di intelletto, di discernimento intuitivo
vikalpa = credenze illusorie, dubbio
vikshepa = distrazione, proiezione, dispersione
viparitakarani mudrā = lett.”mudrā dell’azione invertita”
viparyaya = conoscenza erronea
virāga = distacco, non attaccamento
virāsana = la posizione dell’eroe
virāt = forma universale, totalità della manifestazione
virya = atteggiamento virile
visarga = emissione, produzione
vishesha = distinzione, qualificazione
Vishnu = una delle tre divinità della trimūrti, il dio preservatore
Vishnu granthi = nodo di Vishnu, in corrispondenza di anāhata chakra
vishuddha chakra = lett. “purificatore”, chakra simbolicamente situato nella gola
vishva = la totalità
vitarka = congettura, supposizione, dubbio
viveka = discriminazione, distinzione
vrata = voto
vrikshāsana = la posizione dell’albero
vritti = fluttuazioni della mente, modificazione
vyāna = uno dei soffi, specializzazione del prāna, governa la circolazione del sangue e il metabolismo
Vyāsa = commentatore degli Yoga Sūtra di Patañjali; nome di un grande saggio cui vengono attribuiti il Mahābhārata, i Purāna, i Brahmasūtra
vyutthāna = distrazione, distoglimento, emergere, venire fuori

Y

yāga = offerta, oblazione
yajña = sacrificio rituale
Yajurveda = uno dei quattro Veda, trattato di formule inerenti i sacrifici
yam = bīja mantra collegato con anāhata chakra
yama = i voti, il primo gradino dell’astānga yoga, le astinenze: ahimsā, asteya, satya, brahmacharya, aparigraha
Yamunā = affluente del Gange
yantra = lett. “che serve a trattenere”, strumento, diagramma che raffigura la manifestazione cosmica, supporto alla meditazione
yoga = unione, contatto, azione di legare insieme ciò che si è scisso; pratica per arrivare all’unione del sé individuale con l’Assoluto
Yoga = uno dei sei darshana ortodossi, che ha come caposcuola Patañjali
Yoga bhāsya = lett. “commento sullo yoga”, redatto da Vyāsa
yogacharyā = il realizzato, il maestro
yogarudha = colui che è giunto alla vetta dello yoga
Yoga Sūtra = aforismi sullo yoga attribuiti a Patañjali
Yogeshvara = il Signore degli yogi, epiteto di Shiva
Yogi, yogin = colui che vive lo yoga
yogini = le potenze celesti
yoni = vagina, simboleggia il principio femminile, matrice
yoni mudrā = mudrā della yoni; si esegue coprendo le orecchie con i pollici, gli occhi con gli indici, il naso con i medi e la bocca con gli anulari e i mignoli
yuga = le quattro ere, fasi di un ciclo cosmico (satya, tretā, dvāpara e kali yuga)
yugāvatāra = incarnazione divina che con la sua discesa dà inizio a una nuova era
yukta = unito, congiunto, collegato
yukti = collegamento, connessione
yunjana = adepto

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...