Famiglia delle TORMALINE

E’ un gruppo mineralogico che comprende molte varietà il cui nome è dato dal colore: tormalina verde, tormalina gialla, tormalina viola, tormalina arancione, tormalina nera… Solo alcune tormaline hanno una denominazione gemmologica specifica, tra queste le più importanti sono l’indicolite di tonalità blu e la rubelite di colore rosso.

Fin dall'antichità le tormaline sono note per le loro proprietà elettriche (piroelettricità): sottoposte a riscaldamento o raffreddamento si caricano di elettricità.

Fin dall’antichità le tormaline sono note per le loro proprietà elettriche (piroelettricità): sottoposte a riscaldamento o raffreddamento si caricano di elettricità.


Tutte le tormaline si rinvengono generalmente in druse o geodi delle pegmatiti che ne costituiscono la roccia madre. E non è rara la cristallizzazione nel medesimo geode di tormaline variamente colorate. La durezza di queste gemme, dalla composizione chimica complessa e mutabile, varia tra 7,25 e 7,50 della scala di Mohs, il che le rende adatte per essere montate in gioielli. Anche il colore brillante e spesso uniforme le ha portate alla ribalta in gioielleria: se ne fanno anelli, bracciali, collane, ciondoli, orecchini. Particolarmente apprezzate sono le tormaline bicolori che offrono sulla medesima gemma due tonalità differenti, il rosa e il verde chiaro, oppure quelle molto rare che evidenziano nel taglio a cabochon il fenomeno di gatteggiamento, ossia una linea luminosa e mobile che attraversa la gemma nel senso della lunghezza.

Fin dall’antichità le tormaline sono note per le loro proprietà elettriche (piroelettricità): sottoposte a riscaldamento o raffreddamento si caricano di elettricità, motivo per cui i cingalesi la chiamarono turamali, dopo aver notato che in seguito a strofinamento attirava le ceneri del focolare. Insieme al fenomeno fisico della piroelettricità la tormalina presenta anche quello della piezoelettricità, ossia in seguito a compressione si eccita elettricamente.

Piroelettricità e piezoelettricità sono qualità tenute in gran conto dalla cristalloterapia che utilizza le tormaline soprattutto persbloccare l’energia congestionata, compito facilitato anche dall’appartenenza al sistema cristallino trigonale la cui figura base, il triangolo, è in analogia con la velocità di distribuzione energetica tipica della tormalina.

*MGC

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...