GIADA – la pietra del dinamismo

Proprietà terapeutiche
Rinforza il cuore, il sistema immunitario. Aiuta a purificare il sangue. Aumenta la longevità e la fertilità. Aiuta le turbe alla vista e i problemi femminili. Potente equilibratore emozionale. Irradia amore incondizionato. Dona chiarezza, modestia, coraggio, giustizia. Infonde pace. (4° chakra).
La giada favorisce notevolmente la meditazione, calmando nel contempo l’individuo negli stati d’ansia e rendendo la mente più rilassata.

Giada. Utile per l'influenza e l'emicrania e per le affezioni del sistema urogenitale e per le affezioni psicosomatiche. Ispira saggezza, coraggio e senso della giustizia. Augurio  di prosperità ai neonati.

Giada. Utile per l’influenza e l’emicrania e per le affezioni del sistema urogenitale e per le affezioni psicosomatiche. Ispira saggezza, coraggio e senso della giustizia. Augurio di prosperità ai neonati.

E’ una pietra alla quale si collegano alcune parole chiave quali: chiarezza, modestia, coraggio, giustizia, saggezza.
Stimola l’attività renale e il sistema nervoso, tradizionalmente viene indicata soprattutto dai cinesi come gemma benefica per il fegato, la milza e la crescita armonica del corpo e della mente. La moderna sperimentazione utilizza la Giadeite per aiutare i reni, combattere gonfiori di gambe, ginocchia e zona addominale e come riequilibrante dell’intero organismo; usa la Nefrite per mantenere libere le vie urinarie, stimolare la creatività e l’azione.


Come si usa
Si posiziona sul secondo chakra per riequilibrare l’attività renale e per aiutare in caso di calcoli. Portata al collo come collana all’altezza del quarto chakra aiuta a mantenere equilibrato il corpo emozionale, favorisce un contatto armonico con gli altri e con l’ambiente, elimina la paura, consola e invita alla benevolenza.
Posizione
chakra IV
Descrizione
La giada è un silicato di sodio e alluminio, sistema con aggregati a forma granulare.
Con il nome di Giada vengono tradizionalmente designate sia la Giadeite che la Nefrite, due minerali che hanno aspetto molto simile ma composizione chimica differente. Oggi si definisce Giada il minerale che contiene giadeite e si parla di Nefrite come di una varietà di actinolite. Entrambi i minerali presentano uno stupendo colore raramente uniforme: su un fondo bianco o bianco grigio si confondono lievi sfumature rosate, lavanda, violetto o, più facilmente, spiccano chiazze verde smeraldo oppure verde chiaro.
Colore e aspetto
Dei molti tipi di giada disponibili, quella di gran lunga più pregiata è in colore verde smeraldo; ma può assumere anche altri toni di verde chiaro, sempre vivace e gradevole.
Storia
Apprezzate fin dai tempi più remoti per il loro gradevole aspetto, la Giada e Nefrite venivano scolpite come oggetti da usare durante riti religiosi o da portare come amuleti. Soprattutto in Cina alla Giadeite e alla Nefrite veniva attribuita la virtù magica di preservare dalle malattie e dalle influenze negative. Attualmente quotazioni molto alte vengono riservate alla Giadeite, più rara della Nefrite, e in particolare alla Giadeite imperiale, di colore verde smeraldo e alla Cloromelanite, verde scurissima con venature nere.
Provenienza
La giada è abbastanza rara soprattutto nella versione gideite, proviene dalla Birmania, dal Giappone e, più raramente, dalla California e dal Guatemala.

*AV-MGC

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...