FLUORITE Elogio della contemplazione e della conoscenza

Proprietà terapeutiche
La Fluorite vince le ossessioni, aiuta a superare i comportamenti compulsivi, apre la mente a nuovi orizzonti, fa emergere dal profondo aspetti inaspettati della personalità senza destabilizzare emotivamente, aiuta a superare le dipendenze, favorisce l’apprendimento. A livello fisico rigenera la pelle contrasta gli stati di rigidità e i problemi alle articolazioni, potenzia l’efficienza; aiuta in caso di artrite e di allergia.

Fluorite. Allontana i pensieri negativi, dona pace e tranquillità. Favorisce creatività, concentrazione e memoria. Rafforza le ossa e le articolazioni. Protegge lo smalto dei denti. Sviluppa l'intelligenza.

Fluorite. Allontana i pensieri negativi, dona pace e tranquillità. Favorisce creatività, concentrazione e memoria. Rafforza le ossa e le articolazioni. Protegge lo smalto dei denti. Sviluppa l’intelligenza.


Come si usa
La Fluorite verde si colloca sul terzo chakra per riequilibrare le funzioni dello stomaco . La Fluorite azzurra si posiziona sulla fossetta della gola per sciogliere i blocchi energetici e riequilibrare le emozioni. La Fluorite viola si mette fra le sopracciglia per stimolare la concentrazione, eliminare le idee e i comportamenti obsoleti, favorire la creatività. Un pezzetto di Fluorite sotto il cuscino colora i sogni e vince gli incubi notturni.
Posizione
Sesto chakra Ajna (“Fronte o Terzo Occhio”) e settimo chakra Sahasrara (“Corona”)
Descrizione
La fluorite è un minerale piuttosto comune composto da fluoruro di calcio.
La Fluorite può presentarsi in diversi colori che vanno dal giallo, al blu, arancione, rosso, viola intenso e verde smeraldo; può essere trasparente ma anche traslucida o opaca, e reagisce ai raggi ultravioletti con colorazioni tanto strabilianti da renderla una fra le gemme più amate dai collezionisti.
La fluorite è considerata la pietra più colorata del mondo: un insieme di quarzi che variano dal trasparente, giallo, verde, lilla fino a contemplare ben sette colori..
E’ considerata dalla storia la “pietra del genio” perché agisce sulle cellule cerebrali e sulla memoria fin dalla sua scoperta che si aggira intorno al periodo in cui Pascal scriveva a 16 anni il suo primo trattato di matematica e, per questo, poi consigliata a tutti gli studenti per stimolare lo sviluppo delle capacità logico-cognitive e favorire l’apprendimento.
Colore e aspetto
Quasi sempre trasparente e traslucida, o con una lucentezza vitrea, raramente è incolore, mentre comunemente si trova di colore viola, verde, giallo, arancio, azzurro, rosa, bruno e nero. Si possono trovare molteplici colori in un unico cristallo e presenta la caratteristica di cambiare colore se esposta al sole o al calore, mentre durante la notte ritorna normale.
Energia
Fuoco: l’elemento fuoco riguarda la sfera dell’energia e della forza maschile (coraggio, volontà, purificazione, conquista).
Pulizia
La fluorite può essere scaricata dopo l’uso sotto l’acqua corrente.
Storia
Fin dalle epoche più remote viene utilizzata per modellare oggetti ornamentali per la casa, mentre in gioielleria, a causa della sua bassa durezza, e quindi la tendenza a scalfirsi facilmente, viene usata con maggior cautela: in genere si fanno collane e orecchini.
Il nome deriva dal latino fluere, “fondere”, ed è nota come “spato fluido” dalla metà del XVIII secolo: non era considerata un vero e proprio minerale, infatti, in quanto veniva classificata nella categoria degli spati, ovvero quei minerali facilmente sfaldabili (dal tedesco spalten, “dividere”) e le si aggiungeva l’aggettivo fluido perché il suo aspetto brillante ricordava quello del vetro fuso. Non a caso la fluorite, insieme al quarzo e al vetro colorato, veniva utilizzata come sostituto delle pietre preziose già nell’antica Grecia.
Se esposta ai raggi ultravioletti presenta il fenomeno della fluorescenza, fenomeno che proprio da questo materiale prende il nome.
Provenienza
Importanti giacimenti si trovano negli Stati Uniti, Canada, Messico, Germania, Francia, Spagna, Russia, Svizzera, Inghilterra, Madagascar. In Italia esistono giacimenti in Val Trompia (Brescia), Trentino, Veneto e Sardegna.

*AV-ES-MGC

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...